Project Description

Il 6 Novembre 2016 eralavò ha organizzato il primo pranzo di quartiere in Piazza S. Maria del Suffragio, ad Acireale.

Alcune testimonianze di chi ha partecipato a questo modo bello e “antico” per stare insieme.

Ci siamo ritrovati. Per rivivere il clima di “Eralavò”. Per provare a riproporlo, con più passione, nel prossimo maggio. Di solito, negli ultimi anni, spesso la Piazza dei “Morti” è rimasta silenziosa a custodire le memorie chiassose di un vivo passato. Ieri si sono sprigionate le voci dei bambini. Si sono incrociate le voci degli adulti. Perché, ogni piazza è nata per aggregare. Per consentire lo scambio di opinioni. Per rendere vivo e palpitante l’incontro degli abitanti. Un incontro che ieri ha esaltato uno degli aspetti fondamentali della convivenza: relazionarsi. Nel cuore di un quartiere abbiamo percepito la bontà dei sentimenti che sanno di semplicità, di fraternità. Abbiamo giocato insieme, ricordato insieme, progettato insieme, pranzato insieme. Mi piace chiudere la piacevole scena con un particolare: due simpatiche ragazze straniere scendevano verso le chiazzette per raggiungere S. Maria La Scala e prendere l’ultimo pallido sole prima che venga l’inverno. Sono state invitate a fermarsi e pranzare con noi. Non sono andate più via. Hanno chiesto tutte le ricette del pranzo del giorno. Hanno gustato persino l’insalata di “trùnzu” assieme a scacciate, salsicce e pasta al forno. E i dolci con le marmellate di zucca o di mele. Ricorderanno la nostra città e i suoi abitanti. La Piazza dei “Morti”. E il sorriso dei nostri bambini che, in Via Coco, hanno giocato a sciancatéddu e a scùgna ammuttàru e hanno lasciato le loro calde e colorate espressioni grafiche sul freddo selciato di una strada di quartiere”.

                                                                                                                  ———————-

“Una telefonata, un appuntamento, una prova.
C’è un modo per essere più vicini, per essere più social, è il modo che ci hanno tramandato i nostri nonni, i nostri padri. Eralavò ha avuto un’idea e noi abbiamo aderito, forse una piccola partenza, sicuramente un ottimo traguardo. Abbiamo riso, giocato, mangiato, ma soprattutto abbiamo vissuto. Si può fare e si deve fare, #pranzodiquartiere, un modo vero di socializzare, un modo bello di stare insieme, grazie agli organizzatori”.

pranzo di quartiere al suffragio

  • 14900511_1380999448579882_3615730855668776549_n
    14915532_1380618835284610_8808734685281057152_n
    14925697_1380999398579887_6519350181991187633_n
    14938095_1380999511913209_5745192243397250518_n
    14976356_673957979432722_6893339432350342369_o

  • 14991367_673958182766035_5629198954456943815_o
    14993494_1380999351913225_7872080950061291436_n
    15000621_673958679432652_3981223451873224903_o
    15016175_673958226099364_7940517327175597299_o
    15016204_673958652765988_1357730687025163218_o
  • pranzo di quartiere foto di gruppo